Contributo a fondo perduto per la realizzazione di impianti eolici e fotovoltaici

Contributo a fondo perduto per la realizzazione di impianti eolici e fotovoltaici

Fondo perduto del 75% grazie alla misura 6.4.B. del PSR Sicilia

1. OBIETTIVO

L’Operazione 6.4.b - “Investimenti nella creazione e nello sviluppo di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili" incentiva interventi per il sostegno agli investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole destinate alla produzione, trasporto e vendita di energia proveniente da fonti rinnovabili.

 

2. AMMONTARE DEL CONTRIBUTO

Il contributo previsto è del 75% e potrà essere compreso tra un minimo di 30.000 euro ed un massimo di 200.000 euro in regime “de minimis”. Al di sotto di 30.000 euro il progetto non può essere considerato ammissibile.

 

3. DESTINATARI

I beneficiari della operazione sono gli agricoltori (imprenditori agricoli) ed i coadiuvanti familiari, che diversificano la loro attività extra-agricola indirizzandola verso la produzione di energia da fonti rinnovabili, le persone fisiche, le microimprese e le piccole imprese.  I beneficiari previsti dall’operazione devono avviare le attività imprenditoriali esclusivamente nelle zone rurali C (compresa C1)+ D.

 

4. RiSORSE

La dotazione finanziaria del presente bando, che rappresenta una quota parte delle risorse pubbliche in dotazione alla sottomisura, è pari ad € 8.335.000,00 , di cui € 5.042.675,00 di quota FEASR. L’Operazione 6.4.b - “Investimenti nella creazione e nello sviluppo di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili" in regime de minimis è limitato alle zone rurali C (compresa C1) + D.

 

5. TERMINI

Le domande dovranno essere presentate entro il 25 giugno 2019.

 

6. SPESE AMMESSE A CONTRIBUTO

a) Ristrutturazione e miglioramento di beni immobili strettamente necessari ad ospitare gli impianti e annesse nuove costruzioni purché strettamente legate agli impianti di produzione di energia, la cui spesa ammissibile non potrà superare il 20% dell’importo di progetto;

b) Opere murarie, edili e di scavo per la realizzazione delle reti di distribuzione;

c) Acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature e forniture per la produzione di energia compresi quelli per la lavorazione e la trasformazione della materia prima;

d) Acquisto di hardware e software necessari all'attività;

e) Impianti di lavorazione di biomasse agro-forestali, purchè inseriti nel processo di produzione di energia;

f) Centrali termiche con caldaie alimentate prevalentemente a cippato o a pellets, aventi potenza massima di 1 MW elettrico;

g) Impianti per la produzione di energia da biomassa, aventi potenza inferiore ad 1 MW;

h) Impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, aventi potenza massima di 200 KW per il fotovoltaico e di 60 KW per il minieolico, con divieto di realizzare impianti fotovoltaici a terra;

i) Impianti a biogas di potenza massima di 250 KW alimentati da sottoprodotti e da biomassa residuale di origine agricola e/o agroindustriale, e da colture non alimentari;

l) Impianti ausiliari finalizzati alla realizzazione delle tipologie previste ai punti precedenti e impianti di co-generazione per la produzione combinata di elettricità e calore;

m) Realizzazione e/o adeguamento di volumi tecnici e strutture necessari all’attività e di quanto necessario all’allacciamento alle linee elettriche.

Condividi sui Social: